E’ una sessione di calciomercato stregata quella del Napoli. I partenopei, dopo aver incassato il rifiuto di Verdi (con accordo chiuso col Bologna), avevano accelerato per l’arrivo di Younes dall’Ajax già a gennaio (era già stato “bloccato” per giugno, a parametro zero).

Accordo col club olandese (5 milioni), visite mediche, presenza sugli spalti del San Paolo, domenica pomeriggio, poi il giallo: Younes non è stato rintracciabile per alcune ore e solo nel tardo pomeriggio è arrivato il suo agente a far chiarezza: “Amin è in Germania per un grave problema familiare. Ha chiesto lui di poter posticipare il suo arrivo a Napoli a luglio, il contratto già è stato firmato e depositato. Nessun giallo, il ragazzo ha chiesto di poter restare ad Amsterdam fino al termine della stagione a causa di questo problema”.