Manca una giornata al termine della prima fase di Champions League FIBA e l’Italia rischia un clamoroso zero si quattro. Sì, perché nonostante nell’ultimo turno siano arrivate le vittorie di Avellino (79-66 all’Aris) e di Sassari (103-92 in casa dell’Hapoel Holon), due squadre sono già fuori dal discorso qualificazione, mentre le altre due in corsa non hanno il destino nelle proprie mani.

Detto di Capo d’Orlando (68-79 contro il Ventspils), ultimissima nel proprio girone con 2 vittorie e 11 k.o, Sassari è già certa di non poter finire tra le prime 4: per i sardi l’avventura europea continuerà in Europe Cup.

Venezia ha complicato notevolmente la qualificazione con la brutta sconfitta in Germania contro il Bayeruth (89-81): i campioni d’Italia dovranno battere in casa l’Estudiantes nell’ultimo turno e sperare in almeno due risultati positivi dagli altri campi. Complicato.

Più lineare la situazione di Avellino: i campani dovranno vincere a Bonn (tedeschi penultimi) e sperare in un k.o. dello Zielona Gora a Nymburk (cechi già qualificati).