Tre sconfitte in quattro partite, le ultime due pesantissime contro Bournemouth in casa (0-3) e a Watford (1-4): è di certo il momento più difficile di Antonio Conte al Chelsea. I blues sono quarti in campionato e le critiche sono sempre più dure.

In molti avevano predetto l’esonero dell’ex c.t. della nazionale in caso di disfatta in Galles, così non sarà. La dirigenza del Chelsea ha preferito continuare con Conte, alla luce dei prossimi, difficili, impegni ravvicinati (due trasferte a Manchester in campionato e la sfida Champions col Barcellona).

Soprattutto, però, sembra sia arrivato il rifiuto di Luis Enrique di subentrare a stagione in corso: lo spagnolo, comunque, resta il favorito numero uno per la panchina del club londinese nella prossima stagione.