Roberto Donadoni ammette che il suo Bologna non è riuscito a raggiungere i suoi obiettivi in ​​questa stagione dopo la sconfitta a Crotone. I rossoblu sono stati battuti 1-0 dai Pitagorici questo pomeriggio, il che significa che sono senza vittorie nelle ultime cinque partite. Parlando dopo la sconfitta contro i deboli fuori pista, Donadoni ha accettato la piena responsabilità del risultato.

“Non siamo partiti bene”, ha lamentato Donadoni. “Dopo l’obiettivo, il Crotone ha creato molto. Dobbiamo cercare di essere più incisivi nell’area difensiva. Non sono riuscito a ottenere le mie idee durante la settimana. La responsabilità è mia. C’è stata una reazione nel secondo tempo, ma dobbiamo essere migliori fin dal primo secondo.”

L’ex allenatore dell’Italia, che dovrebbe lasciare Bologna alla fine della stagione, riconosce che la stagione della sua squadra nel suo complesso è stata inferiore alla media. “Abbiamo ancora alcune partite da giocare, oggi avremmo potuto chiudere ogni discussione sulla retrocessione. Abbiamo perso alcuni punti, molti a causa dei nostri stessi difetti. Abbiamo cercato di fare del nostro meglio, ma non siamo riusciti a ottenere ciò che volevamo. Ora dobbiamo onorare questa stagione meglio che possiamo, quindi risolveremo tutto.

“È chiaro che oggi non sono felice.”