“Una perdita di tempo”, è così che Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha catalogato l’intenso pomeriggio vissuto ieri a Roma. Si svolgevano le elezioni presidenziali della Figc per eleggere il successore del dimissionario Tavecchio. I tre candidati, Tommasi, Gravina e Sibilia, non hanno mai ottenuto la maggioranza richiesta nei primi tre turni di votazioni.

Al quarto turno, quello che ha mandato al ballottaggio Sibilia e Gravina, il fattaccio: le schede bianche hanno raggiunto il 60% del totale. In altri termini, niente elezione del Presidente e commissariamento che ormai è inevitabile.

Giovedì pomeriggio, alle 15, si terrà riunione della Giunta esecutiva del Coni: sarà in quell’occasione che verrà ufficializzata la decisione e il nome del commissario. Quasi scontato che debba trattarsi proprio del presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò.