Un disastro: si può sintetizzare soltanto così l’epilogo del Gran Premio di Germania per i tifosi della Ferrari che, al giro numero 52, hanno visto Sebastian Vettel andare a muro come un debuttante, con pista leggermente bagnata.

Il tedesco, che partiva dalla pole position, aveva sin lì condotto la gara senza particolari patemi, agevolato anche dal box che pochi giri prima aveva “invitato” Raikkonen a lasciarlo passare. Il tutto mentre Hamilton, scattato dalla 14esima piazza dopo i problemi di ieri in qualifica, guadagnava posizioni su posizioni finendo per avvicinarsi sempre di più al podio.

E’ andata anche meglio all’inglese che, alla fine, ha strameritato uno dei successi più belli della sua carriera. Dietro di lui Bottas, a completare un’incredibile doppietta Mercedes, e il sufficiente Raikkonen.

Lo “0” di Vettel rischia di pesare tantissimo in ottica Mondiale: il tedesco passa da +8 a -17, con Hamilton che ora torna ad essere favorito per il titolo iridato.