Gabriele Gravina dichiara “Mi scuso con tutti gli italiani” dopo che la FIGC non è riuscita a eleggere un nuovo Presidente. Il capo della Lega Pro si schierava contro Damiano Tommasi e Cosimo Sibilia, ma i delegati non sono riusciti a trovare un nuovo uomo a guidare la Federazione.

Sibilia ha esortato i delegati della Lega amatoriale ad annullare le schede elettorali, rendendo impossibile un vincitore, e il suo rivale è furioso per quelle tattiche. “Ho sempre lavorato per assicurarmi che ci fosse un presidente della Federazione”, ha detto irritato Gravina parlando a RMC Sport. “Ho investito tutte le mie energie e aver detto no a questa proposta è un punto a mio favore, non contro di me. Ho la mia dignità e il fatto che mi sono costantemente reso disponibile per il mondo del calcio negli ultimi anni. Pensare di mettere da parte questo per il solo fatto di diventare Presidente della FIGC non è il modo in cui interpreto le regole del gioco. Questa non è una sconfitta per il calcio italiano, ma una sconfitta per la classe dirigente regnante”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here