L’attaccante del Cagliari Joao Pedro ha ricevuto sei mesi di squalifica dopo aver fallito due test antidoping, il che significa che sarà disponibile a settembre. La Commissione disciplinare aveva chiesto una squalifica per quattro anni, ma l’udienza ha optato per appena sei mesi.

Joao Pedro non ha superato due test per un diuretico vietato a febbraio ed è stato sospeso temporaneamente per tre mesi in attesa dell’udienza. Ha fatto la sua rimonta come sostituto durante la vittoria per 1-0 di domenica contro la Fiorentina.

Fu deciso che la sostanza proibita non fosse citata come integratore legale, quindi il giocatore la prese inconsapevolmente.

“Il giocatore era ingenuo e lo aspetteremo fino a settembre”, ha detto il presidente Tommaso Giulini a RMC Sport. “Spero che non inciampi in un errore come questo mai più.”