“De Rossi è un condottiero”

“De Rossi è un condottiero”

“De Rossi è un condottiero”

7 Aprile 2019

Claudio Ranieri ha parlato ai microfoni di Roma TV dopo il successo ottenuto quasi a sorpresa sul campo della Sampdoria. Il tecnico ha riavvicinato i giallorossi alla zona Champions, complici i recenti insuccessi del Milan. “Sono contento, la prestazione è stata notevole contro un’ottima Sampdoria. Avevo chiesto alle due ali di stare strette quando perdevamo palla, perché loro con il rombo potevano avere superiorità numerica. Tutti hanno fatto una grande prestazione, hanno giocato da squadra e si sono aiutati. Abbiamo rischiato solamente nei primi minuti con quella palla per Quagliarella che ha colpito al volo, un’altra per Gabbiadini nel secondo tempo e poi per l’ultimo rinvio maldestro di Mirante. Ma devo dire che contro una squadra che gioca rapidamente abbiamo fatto un’ottima partita, ma non siamo stati solo a guardare: ogni volta che abbiamo avuto la possibilità siamo andati dentro. Sono soddisfatto”, ha ammesso l’allenatore testaccino.

“Sembra un’altra squadra? Quando le cose vanno male sembra tutto nero, sembra che fai più fatica. Col Napoli abbiamo corso male, malissimo, ma abbiamo corso di più. L’importante è correre da squadra. Abbiamo fatto una prestazione meravigliosa. Ancora non abbiamo fatto niente? Tutti guardano la classifica, io ancora non l’ho vista. Io guardo la prestazione, tutto il resto viene dopo. Il recupero alla fine di El Shaarawy? È quello che io voglio. A me non piacciono i giocatori che giocano su un campo in discesa, come si va devi rientrare. Chi fa questo ha più probabilità di giocare con me”, ha aggiunto Ranieri.

In sala stampa il mister ha speso qualche parola anche per capitan De Rossi: “Ha fatto goal, ma la cosa più importante è che è un condottiero. E’ un giocatore attaccato alla propria città e alla maglia. Stasera lo hanno seguito tutti i compagni. Per me hanno lottato tutti e si sono sacrificati tutti per il bene della squadra”. La Champions non è più un miraggio.