Napoli a rischio eliminazione

Napoli a rischio eliminazione

Napoli a rischio eliminazione

12 Aprile 2019

Sconfitta pesante, quella subita dal Napoli all’Emirates Stadium. L’Arsenal ha vinto per 2-0 la gara di andata dei quarti di Europa League, unica competizione rimasta alla portata degli azzurri. Insigne e Zielinski si sono divorati due buonissime occasioni per realizzare almeno un goal in trasferta. L’eventuale qualificazione andrà costruita interamente al San Paolo. “Ormai è andata, dobbiamo pensare subito alla gara di ritorno senza piangerci addosso. Ci è mancato un po’ di coraggio”, ha detto proprio Insigne a margine dell’incontro.

“Ci eravamo preparati per cercare di avere coraggio, invece nella fase iniziale ci siamo fatti trovare impreparati e impauriti e ci hanno castigato”, ha dichiarato invece Ancelotti. “Poi rientrare nella partita è stato difficile, in parte ci siamo riusciti e abbiamo anche avuto due occasioni abbastanza chiare che ci avrebbero permesso di affrontare il ritorno diversamente. Però andiamo a casa, andiamo al San Paolo e speriamo che il nostro pubblico sia come al solito molto importante. L’Arsenal non mi sembra una squadra impenetrabile. Le opportunità e il controllo del gioco nella seconda parte ci sono state, quello che dobbiamo fare è giocare una partita ad alta intensità, senza frenesia, e cercare di ribaltare questo risultato”, ha aggiunto il mister.

Gli inglesi non devono spaventare più del dovuto. “Era difficile prima e lo è di più dopo questo risultato. Ma non è impossibile”, ha spiegato il tecnico del Napoli. “Abbiamo sbagliato troppo tecnicamente, è vero che hanno pressato molto e nella seconda parte, cambiando un po’, la costruzione da dietro è andata meglio. Ma sicuramente abbiamo commesso molti errori. Troppi. Da cosa si riparte adesso? Sicuramente dal secondo tempo, che è stato ben fatto anche se abbiamo rischiato qualcosa in contropiede. E poi ci dobbiamo togliere di dosso questo timore che abbiamo avuto per tutto il primo tempo. Le chance ce le abbiamo ancora e loro fuori casa hanno sempre preso gol. Dobbiamo mantenere fiducia e ottimismo. Non credo sia una questione di giocatori, ma di forza offensiva che dobbiamo mettere nella partita”.