Il padre di Insigne sbotta

Il padre di Insigne sbotta

Il padre di Insigne sbotta

19 Aprile 2019

Ennesima serata amara per Lorenzo Insigne, quella di Napoli-Arsenal. Gli azzurri hanno fallito in Europa League e l’attaccante è stato sostituito e fischiato dalla Curva dopo un’ora di gioco. Stando a quanto riportato dall’emittente campana Radio Punto Zero, nei pressi della mixed zone il signor Carmine, padre dell’attaccante, se la sarebbe presa con il tecnico dei partenopei. “Ancelotti è un pacco. Scrivete! Scrivete!”, ha detto rivolgendosi ai giornalisti presenti.

Nelle ultime ore, ai microfoni di Napolimagazine, il padre di Insigne ha aggiustato il tiro. “Mi sono state attribuite parole non vere e che non ho mai pronunciato. Non ho rilasciato nessuna intervista al termine, né ho parlato con i giornalisti. Mai inveito contro Ancelotti. Non mi permetterei mai”. Una smentita quasi scontata e obbligatoria, ma non tutti i tifosi sui social ci credono.

Lo stesso Insigne sembrava risentito per la sostituzione, ma Ancelotti ha spiegato che era perlopiù deluso per il risultato. Ormai la stagione è conclusa e quella di Insigne è stato tutt’altro che esaltante. Complici la riconferma di El Shaarawy e l’esplosione di Kean, adesso l’attaccante napoletano rischia anche il posto di titolare in Nazionale. “Mi dispiace per Lorenzo, spero che i fischi diventino applausi, perché lui è l’immagine di Napoli e mi dispiace che lo fischino così. Lui ci tiene moltissimo e vuole vincere qui, ma non può farlo da solo. Fa il massimo per questa squadra e noi siamo con lui”, ha dichiarato Koulibaly a fine partita. In ogni caso, l’ipotesi di un addio non è mai da escludere.