“De Rossi meritava di chiudere come Totti”

“De Rossi meritava di chiudere come Totti”

“De Rossi meritava di chiudere come Totti”

5 Giugno 2019

Daniele De Rossi ha ormai chiuso già da alcuni giorni la sua esperienza nella Roma. “Capitan futuro” fino al 2017, il centrocampista ha abbandonato quasi subito la fascia ereditata da Francesco Totti. Nella capitale non si parla d’altro: l’addio di Daniele ha scosso notevolmente l’ambiente, che ora dovrà ripartire con un altro allenatore oltre che con nuovi giocatori. In tanti, dunque, si sono pronunciati sulla vicenda.

Tra questi c’è il brasiliano Fábio Simplício, che dal 2004 al 2012 ha militato nel Parma, nel Palermo e nella Roma. Intervistato da Soccermagazine, l’ex centrocampista ha detto la sua su vari argomenti inerenti al calcio italiano. “La Juve è riuscita a prendere il giocatore più forte nel mercato, per questo ha avuto più vantaggio sulle altre squadre. Non immaginavo Cristiano nel calcio italiano. Lui è un fuoriclasse. È un peccato per il Palermo non essere andato questa volta in Serie A. Purtroppo, alla fine, quello che è successo fuori dal campo non ha aiutato la squadra”, ha dichiarato Simplício.

Nella fattispecie, su De Rossi l’ex giallorosso ha detto: “Mi dispiace per Daniele, è un ragazzo d’oro. Meritava di rimanere per chiudere come Francesco”. Un’altra voce che si unisce al coro. Finora in pochi si sono espressi a favore della fine del rapporto tra De Rossi e la Roma. C’è chi la vede come un’occasione di rilancio per la società, fin troppo “romanizzata” e forse a tratti provinciale per restare ad alti livelli. La prossima stagione, senza la Champions, sarà determinante per il futuro di Pallotta nella capitale.

No Comments so far

Jump into a conversation

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

<