Calcio

Mancini prepara la Grecia

mancini

Roberto Mancini è pronto per affrontare fuori casa la Grecia. Il ct ha già delineato quasi del tutto la formazione che sfiderà la nazionale ellenica in uno dei match più importanti nelle qualificazioni ad Euro 2020. I dubbi maggiori rimangono riguardo al tridente composto da Chiesa, Quagliarella e Insigne. Bernardeschi scalpita ed El Shaarawy viene da una buona stagione. Per la prima volta, comunque, l’Italia di Mancini sembra avere l’imbarazzo della scelta.

A centrocampo sono stati confermati Verratti, Jorginho e Barella. Quest’ultimo è al centro delle voci di mercato che lo accostano all’Inter ed è particolarmente motivato a far bene. In difesa, invece, Bonucci e Chiellini saranno affiancati da Florenzi a destra ed Emerson Palmieri sulla corsia mancina. Spinazzola ha già abbandonato il ritiro giorni fa, mentre Izzo non è considerato ancora pronto per partire dal primo minuto. Il buon vecchio Criscito, pallino di Mancini, è uscito dal giro azzurro già da alcune convocazioni. A sostituire l’infortunato Donnarumma, infine, sarà Sirigu.

Vincere con la Grecia significherebbe ricevere una spinta bella e buona verso l’Europeo. Gli ellenici dovrebbero scendere in campo con un 4-2-3-1 interpretato da Vlachodimos, Bakakis, Manolas, Papastathopoulos, Koutirs, Zeca, Kourbelis, Fortounis, Mitroglu, Samaris e Mavrias. Mancini sa benissimo che i greci non sono più quelli di Euro 2004, ma nemmeno quelli che hanno fallito miseramente sotto la guida di Claudio Ranieri qualche anno fa. Ormai l’Italia si è lasciata alle spalle le scorie della Svezia e non ci sono più scuse. Si tratta del primo vero grande test dopo la delusione di Russia 2018.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top