Calcio

“Ronaldo? Cercheremo di fermarlo”

ronaldo-pallone-d-oro

Cristiano Ronaldo contro Lukaku, ma non solo. Il big match tra Inter e Juventus, che occupano i primi due posti nella classifica di Serie A, è sicuramente tra le partite più attese dell’anno. Sarà la prima di Antonio Conte in nerazzurro contro il suo passato. Dopo la grande delusione per l’impresa sfiorata al Camp Nou in Champions, l’Inter non vuole sbagliare ancora. Lautaro Martinez è carico. “La Juventus ha tanti giocatori forti, sarà una partita molto complicata. Conosciamo Ronaldo, è un giocatore importante come Messi: loro ne hanno tanti. Cercheremo di fermarlo, è un giocatore che può sempre rompere gli equilibri”, ha detto l’attaccante.

“Abbiamo imparato molto. Abbiamo giocato con carattere, è stato importante, non abbiamo vinto per errori nostri altrimenti non avremmo perso. Abbiamo rivisto gli errori per migliorare e correggerli, ma abbiamo un allenatore attento che lavora molto proprio per questo, per aiutarci a crescere”, ha aggiunto l’argentino ai microfoni di Sky. Il giocatore è stato tra i più coccolati da Antonio Conte durante la preparazione fisica estiva e sente la piena fiducia dell’ambiente, che adesso sogna giustamente in grande.

“Noi pensiamo partita per partita, la mentalità che abbiamo quest’anno è diversa grazie all’allenatore e ai nuovi. Cerchiamo di dare il meglio, poi vedremo”. Icardi è solo un ricordo, oggi. “C’era un problema tra lui e la società. Aveva bisogno di giocare e sono contento abbia segnato, lo sento ancora come altri e sono felice per lui perché mi ha aiutato molto lo scorso anno quando sono arrivato”, ha rivelato il connazionale dell’ex capitano nerazzurro.

To Top