Calcio

Cambio di idea: Giampaolo out

Giampaolo: "Il Milan ha meritato la vittoria"

Marco Giampaolo non è più l’allenatore del Milan. A nulla è valsa la vittoria ottenuta in casa del Genoa sabato sera. Il tecnico sembrava essersi salvato, confidando anche nella parola di Maldini. La società, però, ha stabilito che il cambio di allenatore fosse ormai necessarie. I rossoneri hanno ottenuto solo 9 punti finora, con ben 3 sconfitte, tra cui una nel sentitissimo derby di Milano. Un risultato scontato per molti addetti ai lavori.

“AC Milan comunica di aver sollevato Marco Giampaolo dall’incarico di allenatore della Prima Squadra. Il Club intende ringraziare Marco per l’attività sin qui svolta e gli augura i migliori successi professionali”, recita il comunicato ufficiale sul sito del club. Adesso il futuro sembra essere rappresentato da Pioli, osteggiato dai tifosi, ma che deve restituire un gioco al Milan, oggi tra le peggiori squadre in Serie A per goal segnati e occasioni create nelle prime giornate.

La confusione sull’impiego tattico di Suso e sulle scelte di mercato hanno prodotto in tempi abbastanza brevi l’esonero di Giampaolo, il primo allenatore rossonero a essere allontanato dopo solo 7 giornate di campionato e il quinto a non essere riuscito a collezionare nemmeno 10 presenze sulla panchina. Come se non bastasse, Piatek ha totalmente smarrito la via del goal e non sta giustificando l’ingente investimento operato su di lui lo scorso gennaio. Un finale indubbiamente triste per una partenza tra le peggiori nella storia del Milan, che non vanta una rosa all’altezza delle big che puntano a un posto in Europa. Giampaolo segue dunque Di Francesco sulla scia degli allenatori mandati a casa prima del tempo.

To Top