Calcio

Conte contro il Var

conte

Antonio Conte sta preparando la prossima gara dell’Inter contro il Bologna dell’ex Mihajlovic. Una trasferta di certo non semplicissima. “Il Bologna è un’ottima squadra, fa dell’intensità la sua arma migliore, che è in un buon momento di forma nonostante lo stop di Cagliari. Dovremo fare la nostra gara e ribattere colpo su colpo. Sarà una gara intensa e dare tutti il 100%”, ha detto il mister in conferenza.

Qualche commento negativo è stato indirizzato verso l’utilizzo del Var. “Non viene usato nello stesso modo da tutti. Toglie l’errore grosso ma l’anno scorso ero più positivo. Quest’anno non capisco il metro di giudizio. È difficile fare l’arbitro. Io fossi arbitro e avendo il Var a disposizione prenderei la decisione poi mi metterei completamente nelle mani del Var. Arbitrerei anche con più serenità, con dietro una struttura che potrebbe correggere i miei errori. Ci fosse uno strumento così per gli allenatori… Gli arbitri stiano sereni”.

Battute secche anche su chi parla di possibile scudetto. “Noi cerchiamo di fare il nostro meglio. Come ha detto Gasperini, parlare di scudetto ora è solo un aspetto mediatico. Anche per l’Inter. Sappiamo pregi e difetti, sappiamo dove possiamo lavorare dentro e fuori dal campo. Rispetto al primo anno con la Juve c’è una differenza importante, quel primo anno non avevamo le coppe. Potevamo dedicarci anima e cuore a quell’impresa. Noi giochiamo il campionato, poi la Champions. Il dispendio di energie è elevato. Noi dobbiamo andare a mille all’ora. Altrimenti è difficile vincere la partita. Dobbiamo andarci a cercare la vittoria con fatica e sudore”.

To Top