Calcio

Nuovo stadio per Milan e Inter

Il nuovo stadio di calcio a San Siro si farà, ma evidentemente non alle condizioni iniziali dettate da Milan e Inter. La Giunta del Comune di Milano ha deliberato infatti il pubblico interesse alla proposta dei due club, ma ponendo dei paletti sulle altre eventuali opere. Queste ultime “saranno autorizzate solo nella misura prevista dal corrente Piano di Governo del Territorio comunale”. Sul futuro dell’attuale stadio il sindaco è stato chiaro: “Non ci rinunciamo”. Una bella gatta da pelare.

Il primo cittadino milanese aveva detto la sua in una nota. “La costruzione di un nuovo impianto sportivo ha, comunque, aperto la questione sul futuro di San Siro. Ribadiamo la nostra volontà di rifunzionalizzarlo e pertanto siamo pronti a valutare soluzioni che non prevedano la rinuncia all’attuale impianto, bensì la sua rigenerazione attraverso altre funzioni. Sulla questione stadio ci siamo sempre mossi con trasparenza e coerenza: da subito avevamo detto che avremmo coinvolto prima il Consiglio Comunale e, solo dopo aver avuto il parere di chi rappresenta i cittadini, ci saremmo assunti, come sindaco e Giunta, la responsabilità di decidere come procedere”.

Milan e Inter avevano risposto prontamente al sindaco. “I Club si riservano di analizzare nel dettaglio l’atto e valutare se le condizioni poste siano compatibili con la fattibilità e la sostenibilità economica del progetto”. Insomma, così come a Roma, anche a Milano la costruzione di un nuovo impianto sembra procurare non pochi problemi. Rimane da considerare anche la questione puramente affettiva. Sia per tradizione sia per nostalgia, molti tifosi non vorrebbero abbandonare il buon vecchio Mezza.

To Top