Calcio

Inzaghi saluta l’Europa

Inzaghi: "Incredibile errore VAR"

La Lazio di Inzaghi ha perso nell’ultima giornata del girone di Europa League contro il Rennes. Risultato ininfluente ai fini del verdetto conclusivo, dato che il Cluj ha battuto il Celtic. Sta di fatto che i biancocelesti non andranno ai sedicesimi. “Abbiamo trovato un’ottima squadra, dovevamo far meglio nel primo tempo. Poi dopo il vantaggio del Cluj siamo calati. Ci dispiace ma dobbiamo guardare avanti, al campionato e alla Supercoppa”, ha spiegato il mister a Lazio Style.

“Sapevamo che il nostro percorso in Europa League era terminato, c’era qualche speranza, ma ascoltando e leggendo conferenze e varie dichiarazioni non ci aspettavamo altro. Dopo aver letto dei goal del Cluj abbiamo pensato a non farci male. Sappiamo, comunque, che la qualificazione non è stata persa questa sera a Rennes. Abbiamo alternato tanti giocatori ed abbiamo registrato alcune defezioni: è un mio dovere visionare tutti i calciatori che sono a mia disposizione. Abbiamo preservato diversi giocatori importanti che non avrebbero potuto giocare tre impegni settimanali da agosto fino a dicembre. Giocando sporadicamente non è semplice per alcuni calciatori. Sono fiducioso per quanto riguarda Jony, ha giocato molto bene in alcune partite: va aspettato come Adekanye e Vavro. Da gennaio ci saranno tante partite, sarebbe stato bello giocare anche in Europa ma quest’anno abbiamo fatto altre scelte. Pensavamo di poter passare il turno lo stesso, ma abbiamo pagato caro alcuni episodi”, ha concluso Inzaghi.

Adesso, testa alla Supercoppa italiana. L’avversario sarà la Juventus, già sconfitta di recente in campionato. I bianconeri hanno perso solo contro la Lazio finora, ma a prescindere non possono permettersi di lasciarsi sfuggire un trofeo stagionale. Sarri è appena arrivato, così come De Ligt, mentre Ronaldo potrebbe essere all’ultimo anno. Negli ultimi tempi la Lazio è stata la squadra che più di frequente ha messo i bastoni tra le ruote alla “Vecchia Signora” e non intende smettere di farlo.

To Top