Calcio

Sarri ricorda il Napoli

sarri

Alla fine dell’incontro di Coppa Italia contro la Roma valido per i quarti di finale, Maurizio Sarri ha parlato anche del Napoli. L’allenatore della Juventus, a quasi due anni dalla separazione con gli azzurri, ha citato infatti anche i partenopei durante l’intervista post-partita a Rai Sport.

“Abbiamo fatto un buon primo tempo, poi anche la ripresa è andata bene con la Roma che ti può mettere in difficoltà. Su Buffon non bisogna farsi condizionare dall’età, è un portiere di altro livello. Douglas Costa e Cristiano Ronaldo hanno fatto bene. Douglas non è ancora al 100%, ma sta crescendo. Ronaldo è in condizioni fisiche e mentali straordinarie, segna ad un ritmo impressionante. Mi dispiace che Gonzalo Higuain non sia riuscito a segnare, lo avrebbe meritato. Ronaldo è un fuoriclasse, vogliamo aiutarlo a vincere il sesto Pallone d’Oro, ci farebbe felici tutti. Siamo rimasti con Cuadrado che veniva dall’influenza e con Alex Sandro che aveva un problema sul muscolo trasverso. Potrebbe giocare Matuidi come terzino in caso di necessità. Il Napoli è in crisi, ma nella singola partita è forte e quindi sarà una partita difficile. Ho sentito molto quell’esperienza, dal punto di vista umano sarà importante”, ha detto il mister.

Non essendoci state occasioni durante l’annata al Chelsea, si tratterà della prima volta di Sarri al San Paolo da avversario dopo aver allenato il Napoli. Insieme a lui ci sarà anche il solito Higuain, che proprio con l’attuale mister della Juve aveva ottenuto all’ombra del Vesuvio il record di goal siglati in Serie A in una singola stagione.

To Top