Calcio

Ibrahimovic e il derby: lui c’è

Zlatan Ibrahimovic giocherà il derby di Milano. In quale condizione arriverà poi alla stracittadina non è ancora chiaro. Intanto lo svedese sta svolgendo il suo lavoro di recupero a Milanello e senza forzare. “Ibra” ha svolto allenamenti personalizzati in campo, ma può unirsi al grupppo. Pioli ha fin qui quasi sempre preferito Leao, ma Rebic ha diverse carte da giocarsi. Tatticamente l’utilizzo del croato sembra la soluzione migliore. L’idea di schierare Saelemaekers al posto di Calabria e in coppia con Castillejo a destra sta prendendo poco alla volta corpo. In questo il tecnico dovrà essere coraggioso, ma la scelta, apparentemente folle, potrebbe invece mettere in grande difficoltà l’Inter.

L’obiettivo dei rossoneri è di fare densità in mezzo al campo in fase difensiva riducendo al minimo, per quanto possibile, i rifornimenti a Lukaku. Il Milan vuole allargare la difesa a 3 di Conte raddoppiando o addirittura triplicando le corsie esterne in fase offensiva. La rapidità dei rossoneri potrebbe mettere in difficoltà un giocatore esperto, ma non più mobilissimo, come Godin. Il resto della formazione è quasi scontato. Ovviamente la condizione di Zlatan sarà monitorata con attenzione fino all’ultimo giorno. La priorità sarà quella di evitare qualunque rischio e lasciare che il gigante svedese gestisca da sé il proprio recupero. Di dubbi, però, non ci sono. Per nessun motivo al mondo l’attaccante rinuncerebbe al derby, in cui figurerebbe addirittura da doppio ex. Il “Diavolo” può ancora dire la sua nella corsa al piazzamento in Champions League. Paradossalmente, potrebbe anche incidere nella lotta allo scudetto…

To Top