Calcio

Amadeus torna a parlare di Ronaldo

ronaldo-pallone-d-oro

Il Festival di Sanremo condotto da Amadeus ha avuto tra i suoi protagonisti anche un inaspettato Cristiano Ronaldo, seduto in prima fila durante la terza serata della kermesse. Il portoghese ha regalato al direttore artistico del festival una sua maglietta della Juventus. Amadeus ne ha sottolineato subito le grandi qualità umane, raccontando poi l’incontro con Cristiano in un’intervista di queste ore a Soccermagazine.

Ronaldo è un fuoriclasse, fa già parte della storia del calcio. Quando l’ho conosciuto ho trovato una persona disponibile, molto carina. L’ho detto anche a Sanremo, sono quei giocatori che secondo me fanno parte del calcio in generale, al di là della squadra di appartenenza. Io sono sempre stato un tifoso dell’Inter, ma Ronaldo è uno di quei giocatori che io ammiro e per il quale faccio il tifo ovunque giochino. (…) Ci sono dei giocatori che appartengono al calcio. Certo, poi magari uno dice “Gioca nella Juventus, magari avesse giocato nell’Inter Ronaldo, sarei stato felice!”. Ronaldo è tanta roba. Se la Juventus in questi due anni ha vinto molto lo deve certamente a Ronaldo che le risolve spesso le partite da solo”, ha spiegato il conduttore.

Un elogio anche per Francesco Totti. “È un altro giocatore come Cristiano che appartiene a quella tipologia di calciatori che appartengono a tutti. Sono quei giocatori come Ronaldo “il Fenomeno” dell’Inter. Io ho trovato amici del Milan o della Juventus che dicevano “Caspita, avete quel giocatore che è fantastico!”, come è stato per Maradona nel Napoli o come per lo stesso Totti nella Roma. Sono quei giocatori che secondo me rendono il calcio lo sport che poi amiamo tutti, dove i bambini si rapportano, questo è importante. Perché poi ognuno ha la sua squadra del cuore, ma osservando i bambini, certi campioni sono campioni di tutti”. Infine, una battuta sull’Inter di cui è tifoso. “Il Fiorello dell’Inter, inteso come persona che finalizza tutto, potrebbe essere Lukaku. Cioè, una forza della natura simpatica, perché Lukaku è anche un giocatore molto simpatico e che può fare reparto da solo in attacco”.

To Top