Calcio

Juventus-Inter a porte aperte?

Juventus: "Netflix ha apprezzato la nostra storia"

Giocare Juventus-Inter a porte aperte è possibile. Lo ha chiesto anche il bianconero Sarri: “Se Juve-Inter a porte chiuse, allora tutte”. Anche Conte preferirebbe affrontare il big match con la spinta dei tifosi. L’ordinanza del Piemonte sulle restrizioni legate al coronavirus scade sabato 29 e dunque esclude il tanto atteso derby d’Italia di campionato, in quanto in programma il 1° marxo.

Tutto resta in bilico. Lo spostamento della sfida a lunedì sera a porte aperte è esclusa perché mercoledì sarà in programma Juve-Milan di Coppa Italia. Previsto prossimamente un vertice con i sindaci dei comuni capoluogo, prefetti e presidenti di provincia per confrontarsi sull’opportunità di sospendere o rimodulare le misure per il contenimento del Coronavirus. La questione verrà affrontata da Gos (Gruppo operativo sicurezza) che si riunirà in Questura. Intanto, i biglietti per la partita continuano a essere in vendita.

Anche il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha aperto alla possibilità che il big match si svolga regolarmente. “Spero che da oggi ci sia una regressione della diffusione così vado a vedere anche io Juventus-Inter. Monitoriamo la situazione. Sono molto tranquillo. Sull’esito positivo del tutto non ho dubbi. Bisogna vedere com’è la situazione. È come per le scuole. Faremo un check sabato e poi decideremo. Dobbiamo capire se il trend di diffusione del virus si rallenti e magari si blocchi: quando avremo dei riscontri positivi in questo senso, i nostri consulenti, gli scienziati e l’istituto superiore di sanità ci daranno il via libera ad attenuare e magari addirittura a revocare tutte queste misure. Noi siamo i primi a volerle ridurre perché sono un danno all’economia e alla serenità dei nostri cittadini”, ha dichiarato a Rtl 102.5.

To Top