Calcio

Marotta parla di Juventus-Inter

Marotta: 'la Juve è un team competitivo'

Tra Juventus-Inter, le dichiarazioni di Marotta e i rinvii dell’ultimo minuto, nel caos dei recuperi di Serie A sembrava essere certa la regolarità delle semifinali di Coppa Italia con le limitazioni previste dall’ordinanza del Governo. In Piemonte le istituzioni sanitarie e quelle scolastiche avrebbero deciso di rinviare a lunedì 9 marzo la fine delle ordinanze di emergenza. In tal caso fino a quel giorno tutte le manifestazioni, comprese quelle sportive, sarebbero da disputarsi a porte chiuse. Juventus-Inter si può però giocare lunedì.

Dopo le parole di ieri alle varie tv, oggi l’ad nerazzurro Beppe Marotta è intervenuto a Radio anch’io lo Sport. “Questa è già una ipotesi di buon senso. Ma voglio vedere in assemblea anche le due altre ipotesi che si faranno. Noi come Inter dopo aver subito questa decisione abbiamo chiesto di convocare una assemblea straordinaria. Per arrivare ad una decisione armoniosa nel rispetto della regolarità. Ci sono squadre che hanno saltato due partite come il Sassuolo. Non voglio polemizzare ulteriormente, ma quella che c’è stata è stata una decisione per niente condivisa, è questo l’elemento di amarezza”.

“Come cittadino sono preoccupato per la situazione di difficoltà in cui versa il Paese con i rischi che corriamo tutti. Quando metto i panni del dirigente calcistico e devo affrontare delle tematiche di emergenza cerco di essere propositivo. Sono state prese decisioni che si sconfessavano l’una con l’altra. Il campionato rappresenta un patrimonio sportivo del nostro Paese”, ha aggiunto Marotta. Ancora un po’ di pazienza, dunque, e potremo finalmente sapere come procederà la stagione del calcio italiano.

To Top