Calcio

Agnelli e Ceferin scrivono il futuro

Andrea Agnelli sta lavorando in prima persona per far risorgere il calcio italiano. UEFA, ECA e leghe europee hanno reagito immediatamente alla decisione della federazione belga di chiudere in anticipo il campionato assegnando il titolo al Club Brugge. Le leghe dovranno pianificare dei nuovi calendari per permettere le conclusioni dei vari campionati. Questo il succo del comunicato congiunto firmato da Ceferin e dal presidente della Juventus. Le coppe europee andrebbero giocate in un secondo momento. Per ora non si pensa ad annullare i campionati o a cristallizzare le classifiche attuali, ma bisogna agire in fretta. Ormai il tempo stringe e si dovrà persino iniziare a pensare alla prossima, di stagione.

Durissima, quindi, la presa di posizione dopo la scelta annunciata dal Belgio. “La priorità è concludere i campionati. È richiesto a tutte le Leghe di elaborare piani e calendari entro la metà di maggio per stilare un potenziale calendario con tutte le partite del calcio tra luglio e agosto. Con la possibilità che la Champions e l’Europa League ripartano dopo i campionati stessi. Da parte nostra, fermare le competizioni è l’ultima spiaggia. Ad oggi non ripartire con campionati, Champions e Europa League sarebbe una scelta prematura e non giustificata”, si legge nel comunicato ufficiale.

In Serie A Lotito e De Laurentiis premono per concludere il campionato, mentre Agnelli rifiuterebbe uno scudetto assegnato d’ufficio. Le società più piccole tremano al pensiero di poter retrocedere senza aver lottato sul campo fino all’ultimo minuto, mentre il Benevento pretende la promozione in A. Ancora pochi giorni e finalmente dovremmo conoscere una decisione definitiva.

To Top