Calcio

Mancini tra calendari e Balotelli

mancini

Il Coronavirus rischia di condizionare il calcio ancora per molti mesi, e così si profila una nuova idea della FIFA per quanto concerne le Nazionali, che interesserà dunque anche l’Italia di Roberto Mancini. Si pensa di eliminare infatti le soste di settembre e ottobre per giocare solo tra novembre e dicembre, onorando le 6 gare del calendario di Nations League e le eventuali 2 amichevoli previste per marzo 2021.

La FIFA conferma di essere alla ricerca di qualunque soluzione possa consentire di disputare tutte le competizioni senza che i calendari dei singoli campionati vengano stravolti. Bisogna promuovere la collaborazione tra tutte le confederazioni e studiare un calendario delle gare internazionali che sia condiviso. Attualmente ci sono molte ipotesi sul tavolo. La UEFA, però, è fredda sull’argomento e preferisce rinunciare solo alla finestra di settembre per allargare di qualche giorno le 2 soste di ottobre e novembre. Stando alla proposta della FIFA, l’Italia vedrebbe quindi concentrati nell’arco di un mese invernale i doppi impegni di Nations League di andata e ritorno contro Bosnia, Olanda e Polonia, oltre che 2 amichevoli.

In casa azzurra, intanto, ci si interroga sul futuro di Mario Balotelli, che attende per l’ennesima volta di rimettere piede a Coverciano. In una diretta Instagram con Alessandro Matri, però, l’attaccante si è prodotto in esternazioni non molto felici: “Volevano trasformarmi in un maratoneta delle Olimpiadi. O faccio gol, o corro. Se corro i gol non li faccio!”. Di certo il ct non apprezzerà. Molto più probabile che Mancini dia una chance a Ciccio Caputo del Sassuolo.

To Top