Calcio

Higuain serve ancora alla Juventus

La Juventus aspetta ancora con ansia il ritorno a Torino di Gonzalo Higuain. Il “Pipita” viene dato in volo dall’Argentina verso l’Italia, con tempi di arrivo incerti a causa di scali e di complicazioni varie per i collegamenti aerei a causa del Coronavirus. Stamattina il giocatore era ancora assente alla Continassa, il suo atterraggio è stato spostato nel tardo pomeriggio, ma di certo entro domani l’attaccante sarà a disposizione di Maurizio Sarri.

Diversi dubbi sulla sua condizione fisica e psicologica. Gonzalo è stato a lungo in Argentina, in famiglia, al fianco della madre malata. Ora dovrà essere sottoposto al tampone e poi alla successiva quarantena. Lunedì i compagni di squadra della Juventus riprenderanno il lavoro collettivo. Higuain, al contrario, per 14 giorni non potrà aggregarsi al gruppo. In più ci sono le voci di mercato che lo attanagliano. Il suo contratto è in scadenza nel 2021 e il rapporto con i bianconeri in quest’ultimo mese e mezzo si è sfilacciato.

I media lo danno ormai come sicuro partente, ma le trattative ufficiali si riapriranno solo al termine di questa tormentata stagione. In ogni caso, Maurizio Sarri avrà sicuramente bisogno del miglior “Pipita”, soprattutto per via dei tanti impegni ravvicinati che si profilano nel prossimo futuro. Per ora, comunque, ci sono solo incognite. Ad agosto la Juve dovrà giocare la Champions League e cercare di rimontare il risultato negativo maturato a febbraio contro il Lione. Oggi ignora ancora in che stato ci arriverà. Insomma, non può essere questo il momento per stabilire a priori un addio di Gonzalo Higuain.

To Top