Calcio

Serie A, arriva il protocollo

prima giornata serie a

La ripresa estiva della Serie A rimane ancora nel dubbio. “Quando potrà ripartire in sicurezza il campionato? Speriamo tutti il prima possibile, ma al momento non abbiamo ancora certezze, come ha ben ricordato il presidente Conte. Se, come speriamo, le curve dei contagi continueranno a scendere allora sarà possibile confermare quella data per la ripresa della Serie A, ha detto il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora all’agenzia Italpress nelle ultime ore. “Dobbiamo però arrivarci gradualmente, muovendoci con prudenza e responsabilità, come abbiamo fatto fino ad ora”.

“Un caso di positività tra i giocatori? Potrebbe compromettere in primis la loro salute e quella delle persone vicine, compresa quella dei tanti lavoratori legati alla squadra. Capisco che in caso di positività tra i giocatori un ulteriore stop potrebbe incidere in maniera determinante sul prosieguo delle partite, per questo stiamo prendendo in considerazione tutte le soluzioni possibili e validate dai medici. L’obiettivo che dobbiamo realizzare non è solo quello di far ripartire il campionato, bensì di riuscire a farlo terminare”, ha aggiunto il ministro Spadafora.

Il Comitato Tecnico Scientifico, intanto, ha approvato il protocollo di FIGC e Lega per consentire gli allenamenti di gruppo alle squadre. Le due settimane di ritiro obbligatorio dentro il centro sportivo per tutta squadra non saranno osservate. Per garantire che il gruppo non rischi, verranno effettuati frequenti test e tamponi a tutti i calciatori. Aumentano poi i controlli: test sierologici il giorno dell’avvio e dopo due settimane. A poco a poco ci si sta avvicinando all’uscita dal tunnel.

To Top