Calcio

La Serie A tra playoff e nuove date

prima giornata serie a

I playoff e I playouf rimangono una strada percorribile per completare la Serie A: è questa la decisione arrivata nel Consiglio Federale di ieri. La priorità è onorare regolarmente i calendari, ma comunque tutto passerà dal confronto con Vincenzo Spadafora del 28 maggio. Due ipotesi, quindi. La Repubblica approfondisce il tema ipotizzando due scenari. Nel primo, per far partecipare tutte e 20 le squadre, si creerebbero tre Poule tra Scudetto, Europa League e salvezza).

Nel secondo, le squadre in gioco sarebbero molte meno: spareggio scudetto a 4 (Juve, Lazio, Inter e Atalanta), Europa League a 3 (Milan-Verona-Parma con Roma e Napoli qualificate), salvezza più probabilmente a 4 (Brescia, SPAL, Lecce e Genoa) o al massimo a 6 (con l’aggiunta di Sampdoria e una tra Torino e Udinese, ma per queste due, aggiungiamo, non è chiaro quale possa essere il criterio dato che i granata hanno un punto e una partita in meno). Delle due soluzioni la più probabile resta la seconda, anche perché il comunicato diramato dalla FIGC fa esplicito riferimento a “brevi fasi” di playoff e playout.

“Se la Serie A riparte il 20 Giugno? Sicuramente si può immaginare, ma non dipende da me. Per quanto mi riguarda, spero ci sia una parola conclusiva rispetto quest’iter che ci impegna da mesi. Ovviamente abbiamo vissuto una situazione di emergenza, ma penso che il 28 si possa andare verso una decisione”, ha dichiarato intanto il vicepresidente della FIGC Cosimo Sibilia a Radio Punto Nuovo. L’incertezza regna ancora sovrana e non ci rimane che aspettare un paio di settimane prima di notizie più certe.

To Top