Calcio

Gravina rivuole i tifosi allo stadio

gravina

Al termine dell’ultimo Consiglio Federale, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha fatto il punto sulle decisioni prese in merito alla situazione del calcio femminile e sullo status attuale generale del calcio italiano: “E’ stato un Consiglio Federale tutto al femminile, come avevo preannunciato. Volevamo infatti dare grande risalto al calcio femminile. Lo scudetto assegnato alla Juventus è meritatissimo, con 9 punti di vantaggio a sei giornate dal termine della stagione, mi sembrava davvero giusto e corretto, oltre che meritato da parte delle ragazze. E’ stata anche fissata la data della ripartenza del campionato femminile, che sarà il primo a ripartire: il 22 di agosto. La Serie B riparte col nuovo format a 14 squadre, la Serie A rimane a 12. C’è l’impegno di tutti a lavorare su un progetto complessivo per arrivare nelle migliori condizioni possibili al professionismo previsto per la stagione 2022/2023”.

“Il bilancio è positivo, mi sembra stia crescendo il calcio, ieri ci sono stati tantissimi goal. Man mano che si riprenderà il ritmo, il calcio migliorerà anche tecnicamente. Manca ancora a mio avviso quel tassello fondamentale che sono i tifosi negli stadi. Spero che questa epidemia ci consenta in tempi rapidi di poter aprire gli stadi e vivere al meglio lo spettacolo. Dipende dagli scienziati, noi siamo pronti, ma non abbiamo nessun riferimento di tempistiche in questo senso”, ha aggiunto Gravina.

In questi giorni sono state numerose le polemiche sorte intorno alla ripresa della Serie A. Non solo i tifosi, ma anche i giornalisti sono rimasti a sorpresa fuori dagli stadi. Per quanto riguarda i supporters, però, il ritorno negli impianti sportivi potrebbe verificarsi direttamente a settembre.

To Top