Calcio

Marotta: “Conte è molto arrabbiato”

Marotta: 'la Juve è un team competitivo'

Beppe Marotta deve rimettere insieme i cocci. L’Inter non sta passando certo un bel momento. Dopo il pareggio col Sassuolo per 3-3, la ripresa del campionato ha portato anche una sconfitta a sorpresa contro il Bologna, a San Siro. Lottare per lo scudetto, ormai, è un’utopia. Conte vuole avere a disposizione solo giocatori affamati, determinati, non molli. Servono altri rinforzi alla rosa, bisogna investire sui giocatori già esperti. No a scommesse o azzardi, l’Inter non può più permetterselo e la società deve capirlo se vuole assecondarlo.

“Rimane la grande amarezza, la grande delusione per non aver ottenuto tre punti anche alla luce di quella che è stata un’ottima prestazione nella parte iniziale della gara soprattutto per gli episodi, vedi il rigore che avrebbe potuto portarci sul 2-0”. Così l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta si è pronunciato a Sky il giorno dopo la clamorosa sconfitta casalinga contro il Bologna. “Nel dopo partita ci siamo fermati tutti noi dirigenti con Conte per fare una disamina del momento, ma soprattutto per esprimere la nostra amarezza, il nostro sconforto, il disappunto per una vittoria che poteva essere alla portata. Conte è molto arrabbiato. La sua critica serve a ottenere di più da tutti. Lautaro può essere in un momento involutivo per tutte le voci che lo circondano. Deve ritrovare serenità”.

Il campionato è andato, ma c’è ancora l’Europa League da giocare. Conquistare un trofeo internazionale riabiliterebbe subito i nerazzurri agli occhi dei tifosi. Nell’attesa, però, il tecnico ha preferito mettere le mani avanti e giocare d’anticipo con le sue dichiarazioni.

To Top