Calcio

“Totti è uno che parla poco”

Totti riceve il premio Laureus

Francesco Totti ha appena vinto lo scudetto della Lega di Calcio a 8 con la sua squadra, nella quale hanno figurato anche altre vecchie glorie della Serie A come Antonio Floro Flores. Ai microfoni di Soccermagazine, l’ex attaccante del Sassuolo ha parlato della sua esperienza raccontando in particolare il rapporto con lo storico numero 10 della Roma.

“Se Totti avrebbe potuto giocare ancora oggi? Non lo so questo, purtroppo quando si ha voglia di giocare – e lui ne aveva tanta – bisogna rispettarla. Forse la società aveva altri pensieri su di lui e quindi l’hanno fatto smettere. Io non lo avrei permesso perché giocatori come Totti e Buffon, alla fine, devono smettere quando hanno voglia di smettere. Perché sono giocatori che possono solo dare esperienza, qualità, far migliorare un giovane e tutto il resto. Certo, bisogna vedere però anche il pensiero di una società che magari in quel momento aveva fatto altre scelte”, ha dichiarato Floro Flores.

L’esperienza del calciotto non ha lasciato comunque in eredità particolari anedotti. “Francesco è uno che parla poco, è molto riservato, non gli piace tanto parlare di cose diverse. Di battute ce ne sono state tante, non me ne viene in mente qualcuna. Mi ha impressionato la sua voglia di vincere nonostante fosse un calciotto e ci fosse in palio solo uno scudetto e niente di che, ma lui ha giocato pure quella partita per vincere perché è un campione e un campione vuole sempre vincere”. Chissà che questa originale coppia d’attacco non si ritrovi insieme anche per la prossima stagione…

To Top