Calcio

Conte: “Stiamo giocando bene”

conte

Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match dell’Inter a Marassi, contro il Genoa. “Stiamo cercando di gestire il fatto di giocare ogni 3 giorni nel miglior modo possibile. Stiamo cercando di dare un buon recupero dal punto di vista psicofisico e dall’altro preparando la partita nel miglior modo possibile. Assenze? Non sono preoccupato. Abbiamo intrapreso la strada giusta che rende felici tutti, me, i giocatori e il club. Non dobbiamo dare troppo peso alle assenze, a quello che ci è successo e ci sta succedendo. Non sono preoccupato dal punto di vista calcistico, stiamo giocando bene, proponendo un buon calcio. Abbiamo raccolto meno di quanto meritassimo e abbiamo pagato alcuni nostri errori”.

“Sotto il punto di vista dell’intensità siamo stati superiori ai tedeschi. Anche sotto questo punto di vista è la strada giusta. Voi vi fate condizionare dal risultato, a volte vinciamo ma la prestazione non mi convince. Vedo soprattutto soddisfazione dei miei calciatori per il fatto che facciamo la partita. Il risultato finale dipende da mille fattori e nelle ultime tre partite non ci sono stati favorevoli. Noi dobbiamo dare sempre il 110% per ottenere oltre alla prestazione il risultato. Prendiamo ad esempio il Liverpool di Klopp, ci ha messo 4 anni a vincere e ora è una macchina da guerra. Hanno costruito qualcosa di importante. So per certo perché la strada è quella intrapresa tutti insieme, che è quella giusta. Chi arriva oggi dall’esterno vedendo l’Inter vede una struttura solida che si sta assestando a differenza degli anni precedenti. Questo ci porta felicità”.

“Quando vedo determinati atteggiamenti da parte dei calciatori non posso che essere soddisfatto, io come il club. Sinceramente devo dire oggi che vedo più negatività fuori e vedo invece molta positività dentro, senza parlare della malattia. Il club è contento. Abbiamo fatto tanti goal e subito qualche goal di troppo, evitabilissimi. Spesso e volentieri c’è stata qualche situazione individuale da migliorare. Però dobbiamo continuare a migliorare, c’è un aspetto positivo perché abbiamo avuto tanti assenti e molti sono dovuti entrare e giocare partite facendo esperienza, capendo determinate situazioni nuove. Continueremo a fare quel che stiamo facendo, cerchiamo di fare la partita fin dall’inizio. Finora nessuna squadra ci ha dominato o ci è stata superiore. Questa è la mentalità e dobbiamo portarla avanti perché questa è la squadra per tornare ad essere solidi in futuro”.

To Top