Calcio

Pioli perde Ibra e non solo

Pioli: "la Fiorentina non può essere soddisfatta"

Il Milan rimane senza Zlatan Ibrahimovic per infortunio: l’attaccante svedese ha riportato contro il Napoli la lesione del muscolo bicipite femorale della coscia sinistra e ne avrà per un po’. Nuovi controlli sono previsti tra 10 giorni, ma lo stop dovrebbe essere di almeno un mese. Anche Alexis Saelemaekers si è sottoposto a esami strumentali per valutare il problema riportato nel secondo tempo del San Paolo. Per l’esterno si tratta di trauma distorsivo di primo grado alla caviglia sinistra. Brutte notizie per Stefano Pioli.

La certezza tattica del Milan è ora nel modulo, ma considerando anche l’assenza di Leao il mister avrà più di un grattacapo importante nelle prossime settimane, che saranno decisive per il passaggio del turno in Europa League. Bisognerà riportare Ante Rebic al centro dell’attacco. Se Kessié e Bennacer sono considerati inamovibili della mediana, fra i trequartisti si scateneranno Brahim Diaz, Castillejo e Hauge. Sono loro i giocatori chiamati a non far rimpiangere Ibrahimovic. Occhio pure a Krunic e a Colombo. Molto difficile dare qualche altra chance a Daniel Maldini, invece.

Insomma, proprio quando il “Diavolo” stava per spiccare il volo, gli è piovuto il mondo addosso. Con 10 goal in 6 gare Zlatan Ibrahimovic è un fattore determinante nel Milan. I rossoneri dovranno trovare ben presto soluzioni alternative. Sarà l’occasione per chi sta trovando meno spazio di scalare le gerarchie, con un gioco meno di sponda e finalizzato più al palleggio, con l’imbucata alle spalle dei difensori avversari. Le altre squadre, invece, dovranno approfittarne. La squadra di Pioli ha fatto benissimo in tutto il 2020 e oggi è chiaramente una delle maggiori candidate alla vittoria dello scudetto.

To Top