Calcio

Gattuso non è pessimista

Mirabelli vuole che Gattuso rimanga

Gennaro Gattuso ha parlato in conferenza stampa al termine di Granada-Napoli, gara d’andata dei sedicesimi di Europa League persa dagli azzurri per 2-0. “Per verticalizzare bisogna anche attaccare la profondità, nel primo tempo l’unico che lo ha fatto è stato Lorenzo Insigne. Se non si attacca la profondità si fa fatica, Osimhen ci sta mancando proprio in questo tipo di lavoro. Nei primi 20 minuti del primo tempo loro hanno fatto bene, abbiamo preso gol su due cambi di gioco ma abbiamo fatto tutto noi. Potevamo essere più precisi, abbiamo avuto le occasioni per riaprirla”.

“In questo momento ci stanno mancando tanti giocatori. Voi mi parlate di qualificazione, ma dove si va con dieci giocatori contati? Non posso fare nemmeno cambi, bisogna sperare di recuperare gente, la vedo molto difficile andare avanti così“, ha aggiunto il tecnico calabrese. “Politano ha avuto un problema al costato nei giorni scorsi, a fine primo tempo non ce la faceva aveva troppo dolore. Anche le sue condizioni sono da valutare, faceva fatica a respirare. Avrà dei problemi, faceva fatica a respirare. Stiamo facendo fatica a trovare le combinazioni che possono mettere in difficoltà l’avversario. Siamo in emergenza e stiamo pagando tutto questo“.

“Il Granada ha fatto quello che doveva fare, sappiamo bene le loro caratteristiche. Il risultato forse non è giusto, il 2-1 era un risultato più corretto. Non voglio che si pensi che si dica che abbiamo perso perché ci mancano i giocatori, loro hanno fatto le cose giuste. Merito alla loro gara, ma noi potevamo fare qualcosina in più. Non è stata una prestazione da buttare via per come ci siamo arrivati, ha aggiunto Gattuso nel finale.

To Top