Calcio

Conte aspetta il Parma

conte

L’Inter di Antonio Conte è prima in classifica e il mister non può permettersi di sottovalutare un Parma malconcio nel turno infrasettimanale. “Ci aspettiamo di certo una gara difficile, in questo anno e mezzo alla guida dell’Inter ci ha sempre creato difficoltà, siamo riusciti a vincere una sola volta e abbiamo pareggiato in due. Hanno una classifica pesante, ma ci sono elementi di esperienza, qualità, un ottimo tecnico come D’Aversa. Bisognerà fare grande attenzione e giocare col giusto approccio e la giusta tensione. Dovremo essere bravi quando siamo in fase offensiva, perché hanno giocatori che in ripartenza fanno male”.

“In fase realizzativa dobbiamo essere più precisi e determinati, perché creiamo tante palle gol. Dobbiamo essere più cinici sottorete perché creiamo tante occasioni. La squadra è cresciuta, detto questo le pressioni saranno sempre maggiori da qui a fine campionato. Rispetto all’anno scorso siamo in una situazione diversa, siamo in testa e dovremo dimostrare di essere bravi a gestire le pressioni avendo raggiunta la maturità che serve per vincere. (…) Abbiamo battuto la squadra che ha vinto nove anni di seguito. Penso che questo sia importante, anche perché l’anno scorso ci avevano battuto sia all’andata che al ritorno, consolidando il loro strapotere. Penso che quella vittoria ci abbia dato autostima e consapevolezza. E’ inevitabile che in un anno e mezzo di lavoro per forza si deve crescere come singoli, organizzazione. Sotto tutti i punti di vista, nella mentalità, nella voglia”.

“(…) Noi cerchiamo sempre di farlo girare veloce il pallone, poi ci sono partite in cui viaggia più o meno veloce. Onestamente penso che abbiamo fatto ottime partite in passato altrimenti non saremmo dove siamo. Non è questione solo delle ultime tre partite, penso che ci sia un trascorso in cui abbiamo fatto bene. La differenza col passato è che prendiamo meno gol, prima eravamo più offensivi, sbilanciati. Adesso lo siamo meno”, ha aggiunto il mister.

To Top