Calcio

Pioli: “Partite sempre più pesanti”

Pioli: "la Fiorentina non può essere soddisfatta"

Il Milan non sta attraversando un bellissimo momento e Stefano Pioli ha il compito di risollevare la squadra che fino a qualche settimana fa era prima in classifica. Il tecnico rossonero ha parlato del momento negativo in conferenza stampa, alla vigilia del match con il Verona “Se confrontiamo il 2020 e il 2021 è chiaro che i risultati di quest’anno sono inferiori, ma pensare di avere quella costanza di rendimento era difficile da preventivare. Purtroppo abbiamo più infortuni di quanto potessimo pensare, ma è una stagione particolare in cui si gioca molto, poi c’è anche il COVID. E’ il momento di stringere i denti e cercare di vincere più partite possibile. Abbiamo fatto bene, ma saranno questi due mesi a decidere l’esito della stagione”.

Occhio all’avversario. “A Verona stanno facendo un grandissimo lavoro, la sua squadra è cresciuta molto pur cambiando giocatori. Sono una squadra fisica e tecnica, da affrontare con attenzione. Ha saputo fermare la Juventus, battere l’Atalanta e il Napoli. Hanno valori e dovremo essere attenti e molto attivi, non dandogli punti di riferimento. Per giocare un certo tipo di partite ci serve anche che l’avversario giochi in una certa maniera, non tutti chiusi dietro. Aspettarsi la stessa prestazione contro un avversario come l’Udinese che si chiude e non ti fa giocare, è sbagliato. La squadra ha dato tutto anche contro i bianconeri, ma non abbiamo avuto ritmo e qualità, pagando nel risultato. L’atteggiamento era giusto. Siamo una squadra giovane che deve crescere anche superando queste difficoltà”.

“Noi guardiamo solo alle nostre prestazioni e ai nostri risultati. Dobbiamo essere convinti delle nostre possibilità, non possiamo limitarci a guardare gli altri risultati, sarebbe limitativo. Contro il Verona possiamo fare bene e dire la nostra, abbiamo voglia di vincere. Il campionato è ancora lungo anche se le partite diventano sempre più pesanti, ha aggiunto il tecnico.

To Top