Calcio

Buffon squalificato per la bestemmia

buffon

Niente derby col Torino per Gigi Buffon. Il portiere della Juventus dovrà scontare infatti una giornata di squalifica per aver pronunciato una frase blasfema a Parma, nel match di campionato dello scorso 19 dicembre. Lo ha deciso la Corte Federale d’Appello della FIGC che ha accolto il ricorso del Procuratore Federale. Multa di 5.000 Euro. Il Tribunale Federale ha deciso la pena poi impugnata dal Procuratore Federale.

L’estremo difensore bianconero si era rivolto all’allora compagno Manolo Portanova in maniera decisamente colorita, utilizzando una frase contenente una bestemmia che gli era costata il deferimento da parte della Procura federale. Dunque è arrivata la sanzione da parte del tribunale della FIGC presieduto da Cesare Mastrocola, un’ammenda da 5.000 Euro. “La Corte Federale d’Appello presieduta da Mario Luigi Torsello ha accolto il ricorso del Procuratore Federale, infliggendo una giornata di squalifica a Gianluigi Buffon. Il portiere della Juventus, sanzionato dal Tribunale Federale Nazionale con un’ammenda di 5.000 Euro, era stato deferito per aver pronunciato una frase contenente un’espressione blasfema in occasione della gara con il Parma dello scorso 19 dicembre”, recita il comunicato ufficiale.

Non è un periodo particolarmente brillante per Buffon, che probabilmente quest’anno non vincerà lo scudetto e sta riflettendo sul futuro. Gigi vorrebbe giocare da titolare in una big e si guarderà intorno quest’estate, quando il suo contratto con la Juventus sarà scaduto. I più romantici sognano una presenza del portiere ai Mondiali di Qatar 2022, nonostante Buffon sia fuori dal giro della Nazionale da 3 anni, ormai. Non è ancora chiaro quando avverrà il suo ritiro definitivo.

To Top