Calcio

Inzaghi: “Lazzari con 38 di febbre”

Inzaghi: "Incredibile errore VAR"

La corsa verso la Champions rischia di essere già finita per la Lazio di Simone Inzaghi. “C’è delusione, sapevamo che sarebbe stata una gara tosta e dura. Il primo tempo abbiamo fatto bene, purtroppo poi gli episodi hanno segnato la gara”, ha spiegato il tecnico della Lazio dopo il 2-0 rimediato contro la Fiorentina. “Correa ha avuto una grande occasione, non dovevamo chiudere il primo tempo in svantaggio. Mancano ancora quattro gare e cercheremo di recuperare forze energie e qualche uomo anche se forse dovremo fare i conti anche con la possibile frattura del naso di Milinkovic-Savic.

“Sul loro primo gol ci siamo difesi male e ci abbiamo messo del nostro, poi nella ripresa si è giocato poco con tante interruzioni. Abbiamo fatto girare troppo lentamente la palla. Loro si sono difesi bene e non siamo riusciti a finalizzare. Luis Alberto sono 25 giorni che ha un problema importante alla caviglia, ma ha fatto una buona gara. Avevamo problemi importanti sugli esterni. Lazzari stanotte aveva 38 di febbre e non avevamo Fares a disposizione”, ha aggiunto il mister, facendo scatenare qualche polemica sui social in merito all’impiego dell’esterno, con i tempi che corrono…

Abbiamo 12 punti a disposizione e un derby di mezzo. Abbiamo fatto un grande cammino. Nel ritorno abbiamo perso qualche punto complice la Champions e il COVID. Non sono scuse, perché è successo anche ad altre squadre. Andiamo avanti a testa alta, saremo comunque nelle coppe europee. Certo, per come è andato il primo tempo rimane dell’amaro in bocca”. La Lazio dovrà ancora giocare contro Parma, Roma, Torino e Sassuolo.

To Top