Calcio

Juve, la Champions si può

juve coppa italia

La Juve dovrebbe poter tirare un sospiro di sollievo. Dopo la sentenza cautelare emessa ad aprile dal tribunale di Madrid, le autorità svizzere hanno informato la UEFA: non si potrà escludere così facilmente una squadra dalla Champions League. Quando si chiuderà il procedimento disciplinare in corso, la sanzione decisa da Aleksander Ceferin sarà sicuramente impugnata dalle società davanti al Tas di Losanna e al tribunale mercantile di Madrid. Prevedibile la richiesta di risarcimento pecuniario di Juventus, Barcellona e Real Madrid. La UEFA potrebbe ritrovarsi addirittura multata.

A sperare in questi giorni nell’esclusione della Juve dalle coppe è stato soprattutto il Napoli, che ha terminato il campionato al quinto posto. Gli azzurri erano padroni del loro destino, ma all’ultima giornata hanno pareggiato in casa contro il Verona, spianando la strada ai bianconeri. A questo punto, le possibilità di un capovolgimento di fronte sono infinitesimali. Ciò non toglie che l’avversione degli addetti ai lavori nei confronti della Superlega è pressoché totale.

Nelle ultime ore anche il presidente del CONI Giovanni Malagò si è pronunciato sulla vicenda, intervenendo all’interno del dibattito ‘Come sta il calcio italiano?’, organizzato da Il Fatto quotidiano. La Superlega? Non è che ti puoi svegliare una mattina e improvvisamente fare una cosa privatistica. A meno che non esci dal sistema, come per esempio la NBA, che però non risponde a nessuno della pallacanestro. Mentre il calcio risponde a Federazioni, UEFA e FIFA. La NBA è un unicum che non risponde a nessuno. Invece c’è un tema di regole, di doping, di giustizia sportiva, di giocatori da prestare alle nazionali”.

To Top