Calcio

Mancini, ora sarà turnover

mancini

Roberto Mancini non vuole che cali l’attenzione, nemmeno dopo il 3-0 rifilato alla Svizzera, che ha consegnato all’Italia il passaggio del turno agli ottavi di finale dell’Europeo. È stata una gara durissima, la Svizzera è una squadra forte. Avremmo potuto fare gol prima, abbiamo sofferto quando c’era da soffrire ma alla fine è una vittoria strameritata. Eravamo un po’ in difficoltà nei primi minuti ma i ragazzi sono stati bravissimi, c’era caldo ed era la seconda gara in 5 giorni. Ho fatto un cambio di sistema per metterci più tranquilli, ha detto il tecnico a fine partita.

“Chiellini? Speriamo non sia niente di grave. Ora con il Galles giochiamo sempre per vincere poi vediamo quello che succede. Dedico questa vittoria a tutti gli italiani e a tutti quelli che soffrono in questo momento. Francia favorita? Ci sono nazionali che nel lavoro di crescita sono più avanti di noi: ma nel calcio tutto può succedere. Questa Italia può crescere, lo ripeto. Ci sono tanti giocatori giovani, i margini sono grandi”, ha aggiunto il ct.

Il man of the match è stato Manuel Locatelli, il centrocampista del Sassuolo che era partito in sordina e poi ha sbloccato il risultato con una doppietta fondamentale. “Me la voglio godere, sono orgoglioso e questo gruppo è fantastico. Primo gol? Un pizzico di follia, di solito non accompagno mai così l’azione. E’ stato bellissimo con l’assist del mio amico Berardi. Sono felice di essere qui, ho lavorato tanto”. Adesso le principali curiosità riguarderanno il turnover che Mancini adotterà in vista della terza partita.

To Top