Calcio

Conte torna su Inter e Nazionale

conte

Antonio Conte è pronto per una nuova sfida. In una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport il mister ha parlato degli obiettivi che si è prefissato al suo arrivo sulla panchina del Tottenham, ma anche dell’ultima esperienza all’Inter, che ha riportato i nerazzurri a trionfare in Italia dopo 11 anni. Il biennio con l’Inter premiato con uno scudetto di cui nel tempo si capirà meglio la straordinarietà per la mole di lavoro svolta in soli 2 anni per vincerlo, abbattendo l’egemonia della Juve, aveva lasciato tante tossine da smaltire. Un lavoro totalizzante e durissimo, culminato nella gioia per il risultato raggiunto, ma anche nella grande delusione per il cambio di programmi e prospettive che hanno portato alla separazione”.

Il mister ha spiegato perché scelto il Tottenham, analizzando le differenze tra la Premier League, dove aveva già allenato, e la Serie A. Non è mancata un riflessione sul calcio italiano, in merito alla quale Conte prevede che la lotta per il tricolore sarà appannaggio di Napoli, Milan e Inter. Di recente è stata però l’Italia a 4 stelline, anch’essa guidata dal mister in passato, a balzare agli onori della cronaca.

La Nazionale si gioca il pass per il Mondiale e Conte è convinto che gli azzurri andranno in Qatar, ma in vista dei playoff raccomanda attenzione nei confronti del Portogallo. CR7 è l’avversario da evitare a tutti i costi, ma è il collettivo a rendersi veramente temibile. D’altronde, la filosofia del tecnico è sempre stata incentrata sul gioco corale. Chissà se riuscirà a riconfermarla in toto adesso che è tornato nel campionato più difficile del mondo…

To Top