Calcio

Ibrahimovic: “Col Napoli era fatta”

Zlatan Ibrahimovic era vicinissimo al Napoli. L’ha raccontato lo svedese in persona al Corriere della Sera. Un retroscena di mercato non indifferente. Con il Napoli era fatta; ma poi De Laurentiis cacciò Ancelotti. Chiesi a Mino: ‘Qual è la squadra messa peggio, che io posso cambiare?’. Rispose: ‘Ieri il Milan ha perso 5 a 0 a Bergamo’. ‘Allora è deciso’, dissi: ‘Andiamo al Milan’. È un club che conosco, una città che mi piace”. In rossonero Ibra ha incontrato Donnarumma. “Gigio è un grandissimo portiere. Se gli avessero dato quel che chiedeva, sarebbe rimasto al Milan. Ora deve fare casino per essere titolare nel Paris Saint-Germain. Non esiste che i sudamericani impongono quell’altro. Gigio è più forte”

Sulla lite con Lukaku nel derby di Coppa Italia: “Lui litiga prima con Romagnoli, poi con Saelemaekers; io intervengo per difendere i compagni, e Lukaku mi attacca sul piano personale. Da restare schockati. Eppure eravamo stati compagni al Manchester. Lukaku ha un grande ego, è convinto di essere un fuoriclasse, ed è davvero forte. Ma io sono cresciuto nel ghetto di Malmoe, e quando qualcuno mi viene sotto a testa bassa, lo metto al suo posto. Così l’ho colpito nel suo punto debole: i rituali della mamma. E lui ha perso il controllo. Anche se mi è rimasto un dubbio atroce… Quel derby l’abbiamo perso. Io sono stato espulso. Poi mi sono infortunato. Sono successe un sacco di cose storte. Vuoi vedere che il rito Lukaku me l’ha fatto davvero?.

Qualche parola anche su Materazzi, col quale lo svedese ebbe uno scontro ferocissimo in un derby. “Con lui avevo un conto aperto da anni. L’ho saldato in un derby. Entra a piedi levati, lo salto, lo evito e lo colpisco con una gomitata alla tempia. Pippo Inzaghi commentò ‘Il più bel derby della mia vita: 1 a 0, goal di Ibra, Materazzi in ospedale’. Ovviamente stava scherzando”. Infine, sul rapporto con Guardiola: “Non mi ha mai capito. Voleva programmare tutto quello che dovevo fare. Guardiola non ama i giocatori di personalità. Ero diventato un problema e siccome non riusciva a risolvere, l’ho risolto io andandomene.

To Top