Calcio

Caso Insigne, da gennaio si cambia

Insigne: 'il Napoli non snobba l'Europa'

Lorenzo Insigne non ha ancora rinnovato il proprio contratto con il Napoli. L’agente Vincenzo Pisacane ha parlato della situazione del suo assisitito al Corriere dello Sport: “Non avrò contatti con nessuno, sono molto fermo. Dal 2 gennaio tutto cambierà. Non riteniamo congrua la proposta, De Laurentiis dice quel che crede ma bisognerebbe chiedergli quale è stata la sua offerta e perché il giocatore l’ha rifiutata”.

A quanto risulta, il club partenopeo offrirebbe 3,5 milioni netti a stagione, ma la domanda sarebbe di 5. 7 milioni all’anno più 7 di bonus alla firma? Ca*zate. Ci sentiamo abbastanza spesso, l’ultima telefonata non è stata delle migliori ma non possiamo puntarci le pistole alle tempie. Il suo caso fa rumore, forse nessuno si aspettava questo epilogo. Anzi, forse Lorenzo sì. Qualcuno in società una volta mi ha detto: ‘Ma dove vuoi che vada Insigne?’. Quando si aprirà il mercato di gennaio bisogna trovare una soluzione”, ha chiarito Pisacane.

“Dopo tanti anni con la stessa maglia sarebbe dura vestirne un’altra in Serie A. Ma è un mio pensiero. Nessun ultimatum, la palla passa a De Laurentiis. Siamo in pace però magari un giorno sarà doveroso raccontare quanto successo nel tempo, ha aggiunto il procuratore del capitano azzurro. Nemmeno la vittoria dell’Europeo, che ha inevitabilmente innalzato il prestigio del giocatore, ha modificato il quadro generale. Per Insigne si parla già di una proposta del Toronto in Canada, ma a quel punto la titolarità in Nazionale potrebbe essere messa in discussione. Anche il Tottenham di Conte sarebbe sulle sue tracce. Il tempo stringe…

To Top