Calcio

Sarri vince anche senza Immobile

I trasferimenti del Napoli dipendono dallo status di Sarri

Altri 3 punti per la Lazio di Maurizio Sarri, vittoriosa in casa per 3-1 sul Genoa. Il tecnico biancoceleste è apparso soddisfatto ai microfoni di DAZN. “Abbiamo fatto una buona partita. L’abbiamo comandata dall’inizio alla fine non concedendo niente agli avversari. Dispiace solo per il gol preso nel finale, non ci stava. Abbiamo fatto una buona prestazione. Penso che era tantissimo tempo che la Lazio non vinceva senza Immobile. Spogliatoio nervoso? A me sembrano anche troppo calmi a tratti. Io non vedo tutto questo nervosismo. In certe partite siamo scarichi mentalmente e anche da un punto di vista delle energie. Il calendario dell’Europa League è penalizzante perché si gioca il giovedì, però poi noi ci mettiamo del nostro. Si può essere scarichi fisicamente, ma non mentalmente

“Milinkovic-Savic e Basic hanno letto bene la partita e han fatto un buon lavoro. Quando siamo attivati come stavolta questi movimenti ci vengono bene. In altre gare arriviamo sempre secondi perché partiamo per secondi. Pedro ha un curriculum che gli consente di non dover dimostrare più niente. Si diverte a giocare e trasmette il suo entusiasmo. La crescita di Zaccagni nell’ultimo mese è incoraggiante, ha aggiunto.

Infine, su Felipe Anderson. “Quando lui è in modalità on può giocare in qualsiasi ruolo e in qualsiasi squadra, ma deve tagliare i momenti off. Ha giocato bene, ma negli ultimi anni ha avuto dei momenti di blackout. Può fare il falso nove, ha tutte le caratteristiche fisiche e tecniche. E’ un giocatore delicato con una potenzialità straordinaria”.

To Top