Calcio

Pioli ricorda: “L’Inter è la favorita”

Pioli: "la Fiorentina non può essere soddisfatta"

A pochi giorni dalla sconfitta con il Napoli, il Milan di Pioli è riuscito a rimettersi alle spalle gli azzurri vincendo contro il Torino, in concomitanza del k.o. dei partenopei con lo Spezia. “Vittoria pesante, serviva reagire così con carattere e decisione. Contava tornare a vincere, ne avevamo bisogno per la classifica e per la nostra fiducia. Abbiamo sofferto, stretto i denti e giocato da squadra che ha ottenuto il risultato con grande voglia. Ci sono momenti in cui alcune partite pesano un po’ di più, questa pesava. Sapevamo che l’avversario palleggiava molto bene, volevo un centrocampo un po’ più dinamico e di corsa. Kessié va a riempire meglio di tutti l’area avversaria in questo momento, poi volevo far rifiatare un pochino Brahim Diaz. La sosta gli farà bene”

Che voto ci meritiamo per quest’anno? Un voto alto, stiamo dimostrando di essere tornati competitivi. Poi l’ultimo step è sempre quello più difficile. Il girone di ritorno sarà ancora più difficile, dobbiamo cercare di recuperare più giocatori possibili. Sono soddisfatto di come ha reagito la squadra, siamo un gruppo giovane. Rimango convinto che col Napoli non meritavamo di perdere, ora dobbiamo gestire bene questa sosta perché avremo un gennaio importante”, ha aggiunto.

“Ultimamente ci è mancata qualità nel gioco. Sicuramente dobbiamo alzare il livello, ma non ci è mancata umiltà o spirito di squadra. Con i giocatori di qualità e di strappo si fa la differenza nel calcio moderno, ci sono mancate queste caratteristiche in più di una partita. L’importante è rimanere lì nel gruppo di testa e rimanere competitivi. Anche noi l’anno scorso abbiamo vinto il titolo di campioni d’inverno e poi siamo arrivati secondi. Il nostro percorso è iniziato due anni fa con 66 punti, poi 79 l’anno scorso, vedremo quest’anno. L’obiettivo è migliorarsi sempre, la squadra ha tutte le qualità per riuscirci”. Sulla lotta scudetto. L’Inter è la favorita, hanno vinto con 12-13 punti su di noi. Sono i favoriti, il campionato è lungo ma sono forti anche Napoli e Juventus”.

To Top