Calcio

Inzaghi teme ancora la Juventus

L’Inter di Simone Inzaghi è prima in classifica, campione d’inverno e reduce da 7 vittorie di fila. Per il tecnico, però, è meglio riposare per recuperare le energie. “La squadra aveva bisogno di staccare, e anche noi dello staff. I ragazzi riceveranno presto il programma dei preparatori e non ho dubbi: lo seguiranno con attenzione”. Il mister teme ancora la Juventus e ritiene che i bianconeri possano risalire tranquillamente la china per iscriversi al novero delle squadre che si contenderanno lo scudetto nel 2022: “Penso che farà un grande girone di ritorno, è in ripresa e sarà da tenere d’occhio con attenzione”.

Ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, Inzaghi ha ricordato la prima sconfitta contro la Lazio, che sarà tra le prime avversarie dei nerazzurri nell’anno nuovo. “Ogni sconfitta fa male ma se ne può uscire più forti: il ko dell’Olimpico è uno di quei casi”. Una curiosità sulle sostituzioni dei giocatori ammoniti: Da quando ci sono cinque cambi, ho sempre avuto attenzione a questo aspetto. Ai tempi della Lazio avevo richiamato Leiva, ammonito, ma prese il secondo giallo prima della sostituzione e in dieci non riuscimmo a vincere”.

Infine, il pensiero è volato gli ottavi di Champions League. Il primo sorteggio era stato benevolo per il “Biscione”, ma poi la UEFA ha abbinato l’Inter a una big quale il Liverpool, spegnendo l’entusiasmo dei tifosi meneghini. “Sappiamo cosa ci aspetta, avrei voluto evitare il Liverpool. La squadra dovrà essere molto intensa ma prima di quella partita ci saranno diverso giorni da vivere molto intensamente”.

To Top