Calcio

Ufficiale: Insigne è del Toronto FC

Insigne: 'il Napoli non snobba l'Europa'

Adesso è veramente ufficiale: Lorenzo Insigne ha sposato pubblicamente la causa del Toronto. Il capitano del Napoli si trasferirà in America nella prossima estate, al termine del suo ultimo campionato in azzurro. Bill Manning, presidente della squadra canadese, ha festeggiato la firma del contratto con un comunicato sul sito ufficiale della società“Questo è un giorno storico ed emozionante per il nostro club. Lorenzo è un attaccante di livello mondiale, nel pieno della sua carriera. È stato campione d’Europa con l’Italia e si è esibito sui più grandi palcoscenici durante la sua carriera con il Napoli. Lorenzo ha il talento giusto per cambiare le cose. Gioca con gioia e passione e i nostri tifosi lo adoreranno”.

Permangono comunque dei piccoli dubbi sul futuro della carriera del giocatore. In primis, per quanto riguarda il capitolo “Nazionale”. Mancini è stato chiaro: di certo, fino a novembre la militanza nella MLS non penalizzerà Insigne nell’ottica delle convocazioni. Il Mondiale si giocherà in quel periodo e se l’Italia si qualificherà non rinuncerà al suo esterno sinistro titolare per qualche settimana priva di impegni probanti a livello europeo. Dopo, si vedrà.

A Napoli, invece, non tutti hanno accolto di buon grado la notizia dell’addio di Insigne, soprattutto per modalità e tempi. I partenopei sono ancora in corsa per lo scudetto e il timore generale è che la motivazione del numero 24 non sia più paragonabile a quella del resto del contesto di squadra. D’altro canto, ogni trattativa per il rinnovo con De Laurentiis ha conosciuto esiti negativi e a partire da gennaio il giocatore godeva legalmente della libertà di accordarsi con un altro club, essendo in scadenza. Adesso la questione è prettamente di natura etica. Le prossime settimane saranno decisive per l’eventuale esplosione di un nuovo “caso Insigne”.

To Top