Allegri: “No turnover”

Allegri: “No turnover”

Allegri: “No turnover”

20 gennaio 2019

La Juventus di Massimiliano Allegri continua a comportarsi da schiacciasassi. Non solo la Serie A, anche la Coppa Italia e la Supercoppa sembrano totale appannaggio dei bianconeri. Anche per questo motivo, il tecnico non vuole cali d’attenzione. La stagione perfetta è possibile. Il “triplete” non è un miraggio lontano, ma sicuramente sarà più semplice eguagliare la Juve di Conte chiudendo il campionato senza sconfitte. Il mister ha quindi fatto il punto della situazione in conferenza.

La “Vecchia Signora” deve affrontare in casa il Chievo ultimo in classifica. Tuttavia, Allegri non vuole sottovalutare l’impegno. Turnover no, diciamo che verranno cambiati alcuni giocatori. Dietro uno tra Chiellini e Bonucci starà fuori, giocherà Rugani. A destra giocherà De Sciglio perchè Joao sta recuperando e comunque poi diventa un buon cambio. A sinistra giocherà Alex Sandro”, ha spiegato l’allenatore. Qualche dubbio appare più negli altri reparti. “A metà campo può darsi che si giochi con i tre o con i due. Se si gioca con i due, giocheranno Bernardeschi e Douglas insieme. Se si gioca in tre, ne giocherà uno dei due, perché comunque qualche cambio in panchina bisogna che me lo porti, oltre a Kean. Perché la partita può darsi che fino alla fine sia incerta”.

Insomma, sembra proprio che Allegri sia diventato ancora più perfezionista. Nessuna gara va presa sottogamba. “Con Juve-Chievo si deve prendere seriamente il campionato. Il Chievo con Di Carlo ha ottenuto 5 pareggi una vittoria e una sconfitta e ci crederà fino all’ultimo. Dobbiamo imparare a chiudere le partite. Non dobbiamo dare possibilità agli avversari: quando stanno per morire noi dobbiamo ucciderli. Conta andare in campo e vincere”, ha concluso il tecnico.