Buffon: “L’Italia non può essere mediocre”

Buffon: “L’Italia non può essere mediocre”

Buffon: “L’Italia non può essere mediocre”

8 maggio 2018

Gigi Buffon ha discusso la finale di Coppa Italia tra Juventus e Milano come riflesso della società italiana. “L’Italia non può essere mediocre”. Entrambe le squadre hanno visitato il Quirinale per parlare con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Inevitabilmente, l’umore riflette le recenti polemiche sia nel calcio italiano che in politica, dove ieri Mattarella ha avvertito che potrebbero esserci nuove elezioni se le varie parti in conflitto non raggiungeranno un accordo per formare un governo di coalizione.

“Siamo qui per rappresentare il calcio italiano per quella che sarà una semplice finale di Coppa Italia, ma anche un torneo che è stato rivalutato negli ultimi anni”, ha dichiarato il capitano della Juventus. “Questo è un semplice confronto per capire che, quando ci sono idee ed emozioni, puoi fare qualcosa di bello anche quando è in declino. Il calcio e le istituzioni italiane hanno fatto bene. Sappiamo cosa significa rappresentare la Juventus e il Milan, cosa significherà giocare davanti a milioni di fan appassionati.

“Speriamo in uno spettacolo meraviglioso e promettiamo impegno ed equità. Saremo i primi a stringere la mano ai vincitori se dovessero essere i rossoneri e spero che lo stesso avvenga viceversa. I gesti di amicizia non sono solo buoni per gli uomini di calcio, ma per la società nel suo complesso. Ci sono alcuni problemi a livello politico, non sono affari miei, ma gli italiani chiedono a tutti di renderli orgogliosi e di avere fiducia in un futuro prospero in tutte le aree.