Lazio-Novara: cori razzisti?

Lazio-Novara: cori razzisti?

Lazio-Novara: cori razzisti?

12 gennaio 2019

Il tema del razzismo torna a farsi sentire in Lazio-Novara di Coppa Italia. Durante l’ottavo di finale disputato oggi all’Olimpico, infatti, sarebbero stati avvertiti cori antisemiti provenienti dalla Curva Nord. In particolare, intorno al 30′ sarebbero spuntate frasi come “giallorosso ebreo” e “questa Roma qua sembra l’Africa”. Già in settimana si erano verificati scontri tra gli ultras della Lazio e le forze dell’ordine in Piazza della Libertà. Oggi la situazione relativa al tifo biancoceleste si è maggiormente inasprita. Solo in pochi, però, avrebbero effettivamente sentito quei cori.

“Faccio parte di quel 98% di quei spettatori che i cori non li ha sentiti”, ha dichiarato Arturo Diaconale, portavoce della Lazio. “Non metto in discussione la buona fede e l’udito di chi li ha ascoltati”. La posizione del club, comunque, è chiara. “La società condanna qualsiasi tipo di coro razzista e antisemita, ma bisogna anche valutare le dimensioni del fenomeno”. “Credo ci sia una forma di psicosi che gonfia episodi marginali e apparentemente inesistenti in questioni gigantesche”, ha aggiunto Diaconale.

“Viviamo in un ambiente particolare in cui le notizie possono girare in tutto il mondo e danneggiare l’immagine della società”. Diaconale ha commentato anche il coro sull’accostamento tra Roma e Africa. “Per fare una battuta, non vorrei che gli africani si indignassero per come è ridotta Roma in questo periodo”. “Invito a dare la giusta collocazione per episodi del genere”, ha spiegato il portavoce. “Se ci sono piccolissimi gruppi che possono approfittare della psicosi mediatica, non bisogna favorire questi tentativi al di fuori della loro reale identità”.